Convegno a Villa Medici: Verso un’estetica dello spettacolo cinematografico

Pubblicato il Pubblicato in news

Si svolge a Villa Medici, il 15 e il 16 giugno 2017, il convegno sul cinema muto italiano “Verso un’estetica dello spettacolo cinematografico. Il cinema muto italiano all’incrocio tra le arti plastiche, sceniche e decorative 1896-1930”, organizzato dall’Accademia di Francia a Roma, Labex Arts H2H, Université Paris Lumières, Universtitè Paris 8 (ESTCA) e CSC-Cineteca Nazionale di Roma, con la partecipazione della Cineteca di Bologna. (altro…)

Fabiola. Dal buio delle catacombe alla luce degli schermi

Pubblicato il Pubblicato in news

Nel corso del 1917 Enrico Guazzoni intraprende le riprese del suo ventitreesimo film. Il soggetto è tratto dal romanzo del cardinale inglese Nicholas Wiseman (1854), che divulga le storie dei martiri cristiani sotto Diocleziano, agli inizi del IV sec. d.C. L’impostazione visuale del regista, di base artista e pittore, si cimenta qui con l’erudizione antiquaria sull’antichità romana, dando vita a una ricostruzione ricca e rigorosa, in cui le scene ambientate nelle catacombe alimentano un nuovo immaginario. In quegli anni le indagini archeologiche si concentrano sulla Roma paleocristiana e ne sollecitano la diffusione. (altro…)

Omaggio ad Anna Fougez

Pubblicato il Pubblicato in news
Il CSC-Cineteca Nazionale collabora con La Bottega delle Idee di Taranto e Apulia Film Commission per "Irresistibile Fougez", omaggio all’attrice tarantina Anna Fougez

La Cineteca Nazionale ha restaurato per l'occasione "Fiore selvaggio" (1921), interpretato dalla Fougez, da una copia unica conservata nei propri archivi.

Si è svolto il 19 dicembre 2016, al Cinema Teatro Orfeo di Taranto, un omaggio all'attrice Anna Fougez, poliedrica artista di origine tarantina che furoreggiò sui palcoscenici fra gli anni '20 e '30 del secolo scorso. Momento centrale della manifestazione - voluta dall'Associazione La Bottega delle Idee di Taranto e realizzata in collaborazione con CSC-Cineteca Nazionale e Apulia Film Commission - è stata la proiezione del film Fiore selvaggio, diretto da Gustavo Serena e interpretato dalla Fougez. Fiore selvaggio è il solo film conservato dei sette che l'attrice girò tra il 1917 e il 1922. L'unica copia al mondo è conservata presso la Cineteca Nazionale, che ha colto l'opportunità di questa celebrazione per procedere ad un complesso restauro, di cui è stata presentata una prima fase. Il film è stato accompagnato dal vivo al pianoforte dal Maestro Antonio Coppola.

Per saperne di più

Convegno – Mostra “Quo vadis: Da caso letterario a fenomeno della cultura di massa”

Pubblicato il Pubblicato in news
Si svolge tra l’Istituto Polacco di Roma e la Casa del Cinema di Roma il convegno-mostra “Quo vadis: Da caso letterario a fenomeno della cultura di massa (13 novembre - 5 gennaio 2017)

L’Istituto polacco di Roma ha organizzato un’ampia manifestazione in onore dello scrittore Henryk Sienkiewicz. Un’anteprima si è tenuta presso il Reale Istituto Neerlandese di Roma, in via Omero 10-12 a Roma, con proiezione dei film tratti dal romanzo di Sienkiewicz: martedì 8 novembre, alle 18.00, Quo Vadis? di Enrico Guazzoni (1913, muto 120’), e  martedì 9 novembre, sempre alle 18.00, Quo Vadis? di Gabriellino D'Annunzio e Georg Jacoby  (1924, muto, 90’).

Per saperne di più

La mirabile visione, 1921 – il restauro

Pubblicato il Pubblicato in news
ll CSC-Cineteca Nazionale partecipa al restauro di La mirabile visione, film sulla vita di Dante Alighieri del 1921

Il restauro è realizzato in digitale a cura di CNC - Centre National du Cinéma et de l’Image Animée di Parigi a partire da due copie italiane d’epoca, con le colorazioni originarie, conservate a Roma dalla Cineteca Nazionale, e da una copia della versione francese, conservata presso gli Archives Françaises du Film del CNC.

Per saperne di più

Silvio Laurenti Rosa. Un regista che si confessa

Pubblicato il Pubblicato in news
Nell’ambito della nuova serie dei suoi “Quaderni”, la Cineteca Nazionale pubblica, a cura di Sergio Toffetti, il volume Silvio Laurenti Rosa. Un regista che si confessa

Il libro raccoglie e contestualizza le memorie di Laurenti Rosa, ritrovate in un dattiloscritto parte del fondo Quaglietti, depositato presso la Biblioteca “Luigi Chiarini” del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Per saperne di più