Il CSC - Cineteca Nazionale, con il contributo della Direzione Generale Cinema - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), presenta il “Portale del Cinema Muto Italiano”. Il progetto nasce con il fine di dare visibilità e accesso al patrimonio del cinema muto italiano recuperato negli anni  grazie all'impegno delle istituzioni e alla tenacia degli studiosi. 

Pensato come vetrina delle realtà, italiane e internazionali che si confrontano con la tutela, la conservazione e la valorizzazione del cinema muto italiano, si propone come luogo d’incontro fra oggetti (film, foto, manifesti, documenti cartacei, riviste d’epoca) e sistemi interpretativi (studi storici, critici e filmografici).

Si propone inoltre di svolgere un ruolo di divulgazione e promozione di qualità, e di informazione su iniziative di salvaguardia, studio e diffusione.

Realizzato con risorse interne al Centro Sperimentale di Cinematografia, si avvale della consulenza scientifica di Luca Mazzei (Università di Roma - Tor Vergata) e di Silvio Alovisio (Università di Torino).

Lo sviluppo è in progress ed è aperto a proposte e contributi. Per suggerimenti, proposte e aggiornamenti vai a Contatti.

partner

Il cinema muto italiano in numeri

film prodotti in Italia (1905 - 1931)
9816
film autorizzati dall'ufficio della Revisione Cinematografica (1913-1930)
8285
film "a soggetto" realizzati in Italia (1905-1931)
7632
film muti italiani conservati dalla Cineteca Nazionale
440

news

La Cineteca Nazionale a Francoforte con una rassegna su Elvira Notari

La Cineteca Nazionale partecipa al festival Transito. Elvira Notari – Cinema of Passage, (14 -17 dicembre), organizzato dalla Kinothek Asta Nielsen di Francoforte e curato da Karola Gramann e Heide Schlüpmann, con tre film: E’ piccerella (1922), ‘A santa notte (1922) e Fantasia ‘e surdate (1927), recuperati tra la fine degli anni ’60 e gli […]

Il cinema italiano alle Giornate del Cinema Muto di Pordenone 2017

La 36a edizione delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone si è aperta il 30 settembre con la proiezione di La folla di King Vidor (US 1928) con accompagnamento musicale dell’Orchestra San Marco di Pordenone su partitura di Carl Davis. Stesso compositore, direttore e orchestra hanno accompagnato anche l’evento di chiusura dell’8 ottobre, la proiezione […]

A Venezia fino al 15 novembre la mostra “Lyda Borelli primadonna del Novecento”

Nell’ambito del ciclo di attività legate alla celebrazione e riscoperta della figura dell’attrice Lyda Borelli (1887 1959), evento centrale è la mostra Lyda Borelli primadonna del Novecento, curata da Maria Ida Biggi, direttrice dell’Istituto per il Teatro e il Melodramma, e allestita nella cornice della casa-museo di Palazzo Cini a San Vio a Venezia. La […]

continua...